Dittatrice del gusto

Come creare il TUO stile.

In inglese esistono due termini che esprimono perfettamente il concetto e parliamo di ”wearing” e ”styling”.

Wearing” è quando ci si limita ad indossare fisicamente degli abiti, senza però dargli personalità, e quindi il nostro aspetto risulterà basic, comune e senza ‘effetto wow’, come mi piace dire.

Styling”, invece, è quando a quegli stessi abiti dai una marcia in più con gioielli, accessori, infilando la maglia nel pantalone o legando la camicia in vita. Ciò che è basic diventa quindi tuo, originale, iconico.

Quanti TikTok hai salvato? Quanti screen fatti e dimenticati in galleria? Quanti preferiti messi nelle app di shopping? Ora, prendiamo tutte queste inspo e diamo vita ad un guardaroba che rispecchi davvero il tuo stile unico!
Le immagini ispirazionali sono e devono rimanere un mezzo, non il fine. Servono per aiutarci a fare chiarezza su ciò che effettivamente ci piace, su come vogliamo sentirci quando ci guardiamo allo specchio e sul valore o messaggio che vogliamo trasmettere con la nostra immagine.

In questo articolo ti spiegherò 3 semplici step da seguire, passo passo, per vestire prendendo ispirazione (e non copiando) dalle nostre icone. Creare il tuo stile non è mai stato così semplice.

STEP 1: parti da te stessa.

Per far sì che uno stile sia veramente il tuo, è necessario partire dalle basi: cosa ti piace, cosa non ti piace, qual è la tua personalità, come vuoi sentirti e cosa vuoi trasmettere. Scrivi tutti questi punti su un foglio.
Ora, tira una linea e dividi il foglio a metà creando due colonne e qui scrivi qual è la tua forma fisica, quali sono i capi che ti valorizzano, quali sono i tuoi colori (se non ti sei mai addentrata nel mondo dell’armocromia ecco a te il mio articolo).

STEP 2: osserva tutte le inspo salvate.

Passiamo dalla semplice osservazione alla vera azione: scegli il tuo look d’ispirazione e analizzalo a fondo. Che capi compongono quel look? Quali colori e vestibilità dominano? Poi, scavando nel tuo armadio, trova i pezzi simili che possiedi già. L’obiettivo non è replicare, ma interpretare e adattare.Una volta ricreato il look, è tempo di affrontare lo specchio. Ti senti a tuo agio? Ti rispecchia come desideri? Se sì, fantastico! Hai trovato la tua formula magica. Se no, non preoccuparti. Analizziamo insieme cosa manca e prepariamo una lista per il prossimo shopping.
Questo non è solo un esercizio di stile, ma un viaggio di auto-conoscenza e fiducia. Raccogliendo le tue ispirazioni e analizzando i tuoi look, stai costruendo il fondamento del tuo stile personale. Il risultato? Un guardaroba che parla davvero di te, senza dover seguire ciecamente le tendenze del momento. Bisogna essere oggettive, non critiche, c’è una bella differenza. Non tutto ciò che indossa Kim Kardashian (esempio a caso ovviamente 😜) mi starebbe bene, poichè innanzitutto non abbiamo la stessa palette, la stessa fora del viso, benché sia per me una inspo per via della fisicità un po’ simile. Perciò, osserviamo davvero, e poi allo specchio notiamo le differenze, appuntiamoci cosa ci darà davvero il nostro ricercato ‘effetto wow‘ e cosa no.

STEP 3: la ricerca e la vera e propria messa in atto.

Abbiamo osservato, preso appunti, ci siamo guardate allo specchio e guardate nell’armadio, adesso arriva la parte più divertente ma anche quella più complessa.

L’errore che quasi tutte facciamo, io per prima in passato ci sono caduta spesso, è di cercare un capo IDENTICO a quello che c’è nell’immagine. Ecco da dove deriva il senso di frustrazione che proviamo nel non riuscire a vestire come la nostra icona: noi cerchiamo di essere lei, invece di vestire come lei. E’ una differenza sostanziale!

Quindi i capi che dobbiamo cercare del nostro armadio dovranno essere simili: se il nostro look aveva una camicia bianca over con le tasche, ma noi abbiamo una camicia slim fit senza tasche, ce la faremo andare bene lo stesso (per il momento). Se non possediamo un jeans dal lavaggio chiaro potremmo utilizzarne uno dal lavaggio scuro oppure un pantalone blu chiaro. Se non possediamo la t-shirt bianca proviamo a utilizzarne una in un colore che abbiamo. Se non possediamo una borsa della stessa marca che c’è in foto ne sceglieremo una simile che possediamo già, purchè le linee e le vestibilità ci riportino a quelle vibes della inspo che tanto ci ha colpito.

Nel guardare la tua immagine allo specchio cerca di fare un confronto rispondendo a queste domande:

  • Ti piace il look che hai creato? Se la risposta è si è un ottimo inizio. Se invece la risposta è no chiediti come mai. Analizza gli elementi che non ti piacciono e segnali.
  • Come mi fa sentire questo look? Le sensazioni che provi sono le stesse che provi nel guardare l’immagine inspo? Es. l’immagine scelta mi piaceva perchè mi sembrava molto raffinata ed elegante: mi sento raffinata ed elegante con ciò che indosso? Se la risposta è si perfetto, se la risposta è no chiediti se non stai forse cercando di interpretare qualcuno che non si addice però alla tua personalità! E ricomincia. Scrivi tutto, come al solito.
Liberati dall'ossessione della perfezione e abbraccia la tua unicità. La moda è uno strumento di espressione, e con la mia guida, imparerai a usarla a tuo vantaggio. Benvenuta nel viaggio verso un guardaroba che ti fa sentire davvero te stessa.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Lareginarossa
Lareginarossahttp://www.lareginarossa.com
“Voglio essere sempre bella, tanto da costringere la gente a voltarsi”. Aquario classe ‘92. Laureata in Lettere Moderne, nomade per il mondo, Social Media Manager e Dittatrice del Gusto.
384FansMi piace
6,684FollowerSegui
1,426FollowerSegui

ULTIMI POST

Taylor Swift, nuovo record: The Tortured Poets Department l’album più scaricato in un solo giorno

L'annuncio di Spotify: la popstar è diventata anche l'artista più ascoltata in un solo giorno nella storia della piattaforma di musica in streaming! Con TTPD,...

Oscar 2024: le mie pagelle dei look sul red carpet e non solo.

Gli Oscar 2024 hanno premiato il film di Christopher Nolan come pellicola dell'anno confermando i pronostici che davano il titolo favorito con 13 nomination. Del kolossal premiati anche Cillian Murphy e Robert Downey Jr. Emma Stone è la Miglior attrice. La zona d’interesse ha battuto Io Capitano di Garrone come miglior film internazionale. Quella di Anatomia di una caduta è la Migliore sceneggiatura originale. Billie Eilish e Finneas hanno vinto l'Oscar per la Miglior canzone.

Gli Oscar 2024: Il Tappeto Rosso più Atteso dell’Anno.

Cari lettori appassionati di cinema e amanti del glamour, è arrivato il momento che tutti stavamo aspettando: la notte più glamour dell'anno, gli Oscar 2024!